Verona, Arena e Celentano


Arena di Verona, 8 – 9 ottobre 2012. Adriano Celentano.

Quanto scritto sopra potrebbe già essere più che sufficiente per un post. Poche parole, che racchiudono storia della musica ed emozioni. Ed ho avuto la possibilità di assistere alla prima serata.

Ma andiamo con ordine.

Un po’ di mesi fa, prima dell’estate, leggo con interesse che Adriano Celentano avrebbe fatto, dopo 18 anni, un nuovo concerto. Successivamente, vengo anche a sapere che ci saranno 6000 biglietti a serata al modico prezzo di un euro… una ghiotta opportunità!!
Dopo aver vinto la corsa a questi biglietti praticamente regalati, comprandoli tre minuti dopo l’inizio delle vendite online, vengo assalito dai dubbi. Sul regolamento per l’acquisto c’era scritto che si dovevano utilizzare carte di credito non intestate ad altri; ovviamente, io avevo usato la Poste Pay di una mia collega! Ma sarà grave? Chiamo il call center e mi dicono che “è gravissimo, con Celentano sono molto fiscali” e “controllano tutto”. Inoltre, si moltiplicavano le proteste di chi aveva comprato il biglietto come regalo per altre persone e che, sempre per regolamento, in teoria non poteva regalarlo in cui i titoli di ingresso erano nominali. Morale della favola? Gente preoccupata che cercava di informarsi, telefonate, mail e proteste verso TicketOne (tanto l’avevate capito che erano loro che vendevano i biglietti) e poi.. nessun controllo all’ingresso!! Altro che controllare tutto… neanche se il nome sul biglietto corrispondeva a quello di chi ce l’aveva fisicamente in mano!! Un piccolo aiuto al bagarinaggio!!

Arena di Verona, Celentano

Detto questo, la perfomance del molleggiato è stata notevole, aldilà delle puntuali critiche che gli piovono addosso ogni volta che apre bocca. Durante la serata, ho avuto la (s)fortuna di dovermi ascoltare l’intervento dell’economista Fitoussi, interessante ma fuori contesto in un concerto. Certo però che, trattandosi di Celentano, qualcosa di questo genere ce lo si doveva aspettare. Molto apprezzabile è stata la partecipazione di Gianni Morandi, ottimo scudiero di Adriano.

Il contorno del concerto, ovvero Verona e la sua Arena gremita, è fantastico. E’ una città pieno di vita e piena di interessantissimi spunti turistici. Su tutti, oltre all’ovvia Arena, ho trovato molto belli Castelvecchio, Ponte Pietra e Piazza delle Erbe. Piccola delusione, invece, la casa di Giulietta, imbrattata di gomme da masticare e vandalizzata all’ingresso.

Tornando sul concerto per chiudere il post, dato che tanto è stato detto e visto su questa doppia serata, vi lascio con un video ripreso da me, cercando così di regalarvi un’angolazione diversa della performance.

2 thoughts on “Verona, Arena e Celentano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...